Cos’ è per me il ricamo?
Il ricamo richiede molta concentrazione, molto tempo, è anche molto rilassante, per me è una meditazione. 

Qual’è il mio intento?
Mi piace l’idea di superare il linguaggio solitamente legato al ricamo con un linguaggio più minimal - architettonico. 

Come ho iniziato il ricamo? 

Durante il Covid, marzo 2020, i negozi erano chiusi e mi dovevo arrangiare con quello che avevo. Casualmente in casa covavo due lenzulola di cotone antiche, bellissime e tanti rotoli di fili colorati. Come nel museo delle cianfrusaglie delle sorelle Agazzi ho ritrovato questi oggetti.

Qual'è Il Mio Riferimento?

Tempo fa avevo ritratto per #UMBRA, Margherita Lazzi, della prima metà dell’800, Perugia, “agopittrice, che sollevò il ricamo a tanta altezza da prender posto degnamente fra le arti belle” 

Come penso di proseguire?
Continuare sola e in collaborazioni e coinvolgere altre donne nel ricamo, qui nell’Umbria ce ne sono ancora tante

  • Francesca Ascione ricamo arte
  • Francesca Ascione ricamo arte
  • Francesca Ascione ricamo arte
  • Francesca Ascione ricamo arte
  • Francesca Ascione ricamo arte
I’m now living an extraordinary premature old age.
everything seems so weird to me that embroidery is now the less ridicolous.
I dip my needle and pull it out in to optimism and pessimism.


+ pubblicazione su Elle Decor 2020